SEO posizionamento sito web

Migliora le visite del tuo sito web nei motori di ricerca posizionandoti nella prima pagina dei motori

Un sito web, un ecommerce o un portale web oramai, per emergere tra tutti i siti web presenti online, oltre all' aspetto grafico e tecnico deve considerare sempre più il proprio posizionamento nei motori di ricerca.

L' analisi, lo studio e il posizionamento finale nei motori di ricerca del sito web va eseguito web tramite l' applicazione di tutta una serie di accorgimenti e tecniche varie, regole e accorgimenti che portano nel tempo ad ottenere risultati importanti.

Cos'è il SEO ?
Il SEO (search engine optimization) è un'insieme di attività, tecniche ed accorgimenti che il professionista applica al sito web per far sì che aumentino la presenza dello stesso sito web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, con il conseguente aumento delle visite ricevute dal sito.
In questo modo il volume di traffico gratuito che il sito web riceve grazie alla SEO aumenta e tutto questo comporta direttamente un aumento non solo quindi delle visite ma delle vendite e richieste di contatto o preventivo.


Come funziona il SEO ?
Le tecniche e le regole da seguire sono molte e varie, dallo studio del settore di appartenenza del cliente allo studio della concorrenza, dalla scelta delle parole chiave principali alla creazione od ottimizzazione di alcune pagine all' interno del sito web stesso, dalla creazione e sviluppo della "link popularity" alla creazione ed ottimizzazione di pagine e profili sui social newtork. 
Nello specifico le varie attività SEO comprendono le seguenti attività:

  • Analisi settore del cliente
  • Analisi siti concorrenti
  • Stesura lista parole chiave sulle quali lavorare
  • Ottimizzazione codice HTML, CSS, Javascript e Query DB del sito stesso
  • Ottimizzazione dei TAG
  • Ottimizzazione dei contenuti testuali
  • Ottimizzazione delle immagini
  • Creazione di nuovi contenuti
  • Ottimizzazione dei link interni
  • Ottimizzazione profilo backlink
  • Ottimizzazione segnali social
  • Ottimizzazione server/hosting

Tutte queste attività vengono svolte quindi con l'obiettivo di aumentare la presenza del sito web stesso, tramite l'uso di più parole chiave, nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) in modo da intercettare più clic possibili (quindi visite) sul proprio sito web. Questo aumento di volume aumenta direttamente le vendite o le richieste di contatto o preventivi.


Analisi settore del cliente
Nell'ottica del posizionamento SEO del sito di un cliente l'analisi del suo settore diventa un passaggio fondamentale per buttare giù le basi della strategia SEO. Il settore di un cliente nel quale opera può essere di due tipi, solitamente, saturo e non saturo. Nel caso il settore sia saturo verranno analizzate tutte le eventuali possibilità ancora a disposizione per emergere all'interno di un comparto pieno di concorrenti. In queste situazioni la creatività nel trovare anche delle nicchie di parole chiave nello stesso settore possono alla fine portare discreti risultati in quanto spesso ci si imbatte in molti concorrenti ma i quali operano e provano a posizionarsi più o meno tutti con le stesse parole chiave tralasciando colpevolmente tutta un'altra serie di parole chiave che portano lo stesso, se usate tutte insieme, volumi di ricerca interessanti.
Nel caso invece il settore non è saturo allora la strategia prende un'altra direzione che è quella di imporsi sia su parole chiave principali sia su tutte le varie nicchie a disposizione mettendo così le basi per una visibilità completa al massimo per un eventuale mercato saturo da lì a qualche anno.

Analisi siti concorrenti
Con l'analisi dei siti concorrenti si riescono a capire molte cose interessanti ed utili al fine di pianificare la migliore strategia SEO possibile.
Ad esempio si riesce a capire con quali parole chiave i concorrenti si stanno posizionando, con quale pagine riescono ad ottenere le maggiori visite, con quali contenuti particolari riescono ad ottenere visite e condivisioni sui social. Ma non solo si riesce anche a capire i lati negativi dei concorrenti cercando così di andare a migliorare le loro prestazioni concentrando le migliorie nella strategia SEO del nostro cliente. Una buona analisi dei concorrenti, soprattutto i migliori a livello di posizionamento, restituisce una serie di informazioni e nozioni importantissime, preziose e forse decisive nel buon esito della strategia da applicare.

Stesura lista parole chiave sulle quali lavorare
La fase di stesura delle parole chiave sulle quali lavorare, dopo aver analizzato il settore e i concorrenti, è la fase in cui si gettano le basi sulle quali poi costruire ed orientate tutta la serie di ottimizzazioni ed azioni SEO da eseguire.
Innanzitutto è consigliabile suddividere la lista delle parole chiave in più gruppi, idealmente 2 o 3. Ogni gruppo deve avere una priorità sull'altro, quindi andrebbe stabilito quale dei gruppi di parole chiave deve avere la priorità sull'altro. In questo modo la strategia SEO può indirizzare le ottimizzazioni più importanti verso il gruppo con la priorità più alta e indirizzare le ottimizzazioni secondarie verso i gruppi meno importanti. In questo modo diamo delle priorità di successo ad un gruppo di parole chiave evitando di sprecare tutte le risorse impiegate nel SEO per una lista lunga di parole chiave nella quale ovviamente e naturalmente le parole chiave non sono tutte allo stesso livello di importanza tra loro.
Inoltre le stesse parole chiave scelte ed inserite nella lista, poi suddivisa in gruppi, devono essere scelte con intelligenza e saggezza evitando di inserire nella lista parole chiave o impossibili da posizionare oppure inutili al fine di far guadagnare volumi di traffico interessanti.

Ottimizzazione codice HTML, CSS, Javascript e Query DB del sito stesso
L'ottimizzazione del codice HTML, CSS, Javascript e Query DB è un passaggio fondamentale durante il processo di ottimizzazione del sito del cliente. Una buona ottimizzazione di tutti questi elementi porta in automatico ad un miglioramento del posizionamento del sito nei motori di ricerca in quanto il sito stesso migliora le proprie prestazioni nel caricamento delle pagine in quanto tutto il codice risulta meno pesante e quindi più veloce nel caricamento. Tutto questo si traduce nella compressione, ad esempio, dei file CSS o Javascript minimizzandoli quando necessita. Oppure anche l'ottimizzazione delle query al database può migliorare la velocità di caricamento della pagina web in quanto si vanno a migliorare quelle chiamate al database che risultano troppo macchinose ed a volte superflue.

Ottimizzazione dei TAG
L'ottimizzazione dei TAG head e di intestazione risulta essere un passo fondamentale, all'interno della strategia SEO, da non sottovalutare. Infatti una buona ottimizzazione dei tag head, ad esempio, può dare una prima piccola spinta positiva al posizionamento di una pagina in quanto si va a comunicare meglio con il motore di ricerca quali sono le parole chiave principali con le quali identificare il contenuto della pagina stessa.
Il tag title ad esempio è un tag molto importante in ottica SEO in quanto è la prima informazione che diamo al motore di ricerca sul contenuto della pagina web, è il titolo che definisce il contenuto della pagina. Questo tag è molto importante e una buona ottimizzazione dei tag non può prescindere dall'ottimizzare con un buon testo questo tag.
La tag description invece non influisce sul posizionamento nei motori di ricerca della pagina web ma è importante lo stesso ottimizzarla in quanto se ottimizzato bene questo tag, con una frase di senso compiuto ed efficiente, può aumentare le percentuali di clic che riceverà il nostro sito.
Ma cos'è il tag description ? E' il testo che il motore di ricerca mostra, subito sotto al titolo, all'interno dei singoli blocchetti mostrati (snippet) all'interno delle sue pagine dei risultati delle ricerche (SERP). Un buon testo con una buona semantica può aiutare gli utenti a cliccare il risultato del cliente anzichè il risultato mostrato da un concorrente.

Ottimizzazione dei contenuti testuali
Non esiste un sito web che ha un buon posizionamento nelle prime posizioni dei motori di ricerca che non abbia un buon testo e anche ottimizzato. Il testo all'interno di una pagina web è molto importante ed ottimizzarlo nel SEO diventa fondamentale.
Come si ottimizza un testo allora ? E' importante innanzitutto che il testo sia originale, quindi non copiato da altre parti, ed utile. Il motore di ricerca premia l'originalità ed utilità di un testo e da questi due punti non possiamo prescindere.
Inoltre il testo deve avere, se possibile, una lunghezza importante (ovvio che un testo più è lungo e più diventa prezioso). All'interno di un testo vanno poi ottimizzate le parole chiave usandole sia con parsimonia che con logica, evitando di usarne troppe volte e tutte magari all'inizio del testo.
Inoltre le stesse parole chiave devono essere formattate in modo che il motore di ricerca le distingua dal resto delle parole e par far ciò possiamo usarle formattandole con il grassetto, il sottolineato, l'italico o assegnandogli un link.

Ottimizzazione delle immagini
Le immagini sono molto importanti nel SEO, sono uno strumento molto utile sotto più punti di vista.
Innanzitutto vengono lette, nel nome del file, dal motore di ricerca e quindi già assegnare ad esse un nome logico del file, cioè che contiene una parola chiave, significa cominciare a rafforzare il posizionamento di quella parola chiave nella pagina web dove è contenuta l'immagine.
Anche l'ottimizzazione del suo peso, comprimendo la qualità nel salvataggio del file, può portare dei benefici al posizionamento della pagina stessa in quanto una immagine più leggera aiuta ad aumentare la velocità di caricamento della pagina stessa.
Ma non solo, una buona immagine ottimizzata nel nome e nel peso potrebbe posizionarsi bene anche all'interno di Google immagini e questo potrebbe portare ulteriore traffico al sito web intercettando visite di utenti che su Google immagini stavano cercando il contenuto dell'immagine stessa.

Creazione di nuovi contenuti
La creazione dei nuovi contenuti è utile ai fini del posizionamento SEO in quanto si vanno a creare, ad hoc, contenuti che servono per migliorare e rafforzare le parole chiave che hanno bisogno di una spinta ulteriore per raggiungere la prima pagina all'interno del motore di ricerca.
Un contenuto nuovo può essere rappresentato in varie forme, ad esempio:

  • una nuova galleria di immagini, ottimizzate bene nel nome e nel peso, da inserire nella pagina web da spingere
  • un nuovo blocco di testo da inserire nella pagina web da spingere
  • una nuova pagina, o landing page, da affiancare alla pagina web da spingere
  • una serie di PDF da inserire nella pagina web da spingere
  • uno o più video da condividere nella pagina web da spingere

Ottimizzazione dei link interni
I link interni, spesso sottovalutati, rappresentano invece uno strumento potente sul quale dedicare il tempo necessario. Infatti costruire una buona rete di link interni significa indirizzare bene il motore di ricerca verso i contenuti che riteniamo più importanti e quindi da enfatizzare.
Se ad esempio creiamo un link testuale e lo mandiamo verso una pagina interna del sito web andiamo a dire al motore di ricerca che quella pagina web è importante (in quanto riceve un link da un'altra pagina) e non solo, gli andiamo anche a dire che deve essere associata alla parola chiave che usiamo nel testo del link. Quindi i link interni possono dare quella spinta in più che spesso serve per definire, agli occhi dei motori di ricerca, quali sono le parole chiave con le quali identificare una pagina web.

Ottimizzazione profilo backlink
L'ottimizzazione del profilo backlink di un sito web è uno degli aspetti principali e fondamentali del SEO, non possiamo prescindere da questa ottimizzazione. Avere dei backlink per un sito web è fondamentale perchè ogni sito esterno che fornisce un backlink ad un altro sito web suggerisce ai motori di ricerca che il sito web destinatario del backlink è degno di nota. Più backlink riceve un sito web più diventa importante agli occhi dei motori di ricerca. Ovviamente la sovra-ottimizzazione di questo aspetto può portare anzichè benefici a penalizzazioni e quindi è bene avere sì dei backlink ma non troppi e tutti subito ma almeno pochi ma soprattutto buoni, cioè provenienti da siti autorevoli e a tema.

Ottimizzazione segnali social
Negli ultimi anni i segnali social sono stati presi sempre più in considerazione dai motori di ricerca che continuamente aggiornano i propri algoritmi per adeguarsi alle abitudini degli utenti che sempre più vivono all'interno dei social network. Avere quindi dei "segnali social", cioè delle menzioni o backlink significa, in qualche modo, dire ai motori di ricerca che il nostro sito web è presente in qualche modo anche nei social network e scorgere da parte loro (i motori di ricerca) della attività in tal senso aiuta in ad avere una piccola spinta che nell'insieme male non fa.


Ottimizzazione server/hosting
Infine, ma non meno importante, è buona cosa ottimizzare l'infrastruttura tecnica andando ad ottimizzare le prestazioni del server e quindi dell'hosting nel quale è ospitato il sito web.
Come abbiamo detto più volte in precedenza la velocità di caricamento di una pagina ha molta importanza nel SEO e se tale velocità è penalizzata in qualche modo da un server lento allora bisogna per forza andare ad agire in tal senso cercando di migliorare il più possibile queste prestazioni. La soluzione può essere attivare un server non condiviso o semplicemente cambiare fornitore. 


Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO". Leggi la cookie policy.